mercoledì 11 aprile 2012

Brioches (2)

Scusate se mi ripeto ma sto passando la tipica fase di ogni blogger che le fa fissare con una ricetta e finché non si raggiunge ciò che si vuole non c'è pace in cucina.
Questa è la mia fase "brioches", le ho fatte più volte con un risultato quasi sempre soddisfacente ma un giorno alla ricerca di una sofficità maggiore ho apportato delle modifiche nella ricetta che vi ho dato qui. Ho praticamente sostituito un po' della farina manitoba con una farina che ho trovato al lidl, si chiama Ciabatta e serve proprio a fare il pane quindi ha già il lievito di birra. Grazie a ciò ho potuto più che dimezzare la quantità di lievito nella precedente ricetta quindi ecco quella modificata.

Ingredienti:

300g Farina Manitoba

200g Farina Ciabatta

120g burro

9 cucchiai di zucchero

1/3 di cucchiaino di sale

12g di lievito di birra

2 uova

1 bustina di vanillina

la scorza grattugiata di un'arancia

2/3 di bicchiere di latte

In una ciotola versare la farina, lo zucchero, il sale e la vanillina. Miscelare bene tutti gli ingredienti e formare un buco all'interno. In un pentolino scaldare il latte pochissimo, sciogliervi il burro, quando i liquidi sono appena tiepidi sbriciolarvi il lievito e farlo sciogliere per bene con 1 cucchiaino di zucchero e versare tutto il liquido nel buco della farina con le due uova, con una forchetta cominciare a sbattere le uova ed a poco a poco incorporare la farina ai lati fino ad ottenere un composto da impastare con le mani almeno 5 minuti. Lasciare riposare l'impasto per almeno 2 ore in luogo tiepido e coperto da un canovaccio. Dividere l'impasto in 12 parti con cui formare le palline con sopra una pallina più piccola (ma anche senza). Disporle sulla teglia grande del forno ricoperta da carta forno e lasciare lievitare almeno 6 ore (io tutta la notte). Al mattino accendete il forno a 200° non appena caldo mettete dentro la teglia con le brioches che avrete spennellato con un uovo sbattuto con un cucchiaio di zucchero e dopo 5 minuti portate la temperatura del forno a 180°. Quando le brioches avranno raggiunto un bel colore bruno e saranno gonfiate, spegnete e lasciatele ancora un po' dentro ma con lo sportello aperto.

Questa volta per mancanza di tempo ho diviso l'impasto in tre piccole teglie da plumcake.

10 commenti:

  1. Sei stata molto brava; anche a me capita di modificare una ricetta per raggiungere il risultato che mi piace.

    Bravissima

    RispondiElimina
  2. Love your brioche Gloria, baci

    RispondiElimina
  3. Ti è venuta molto bene!!! Dalla foto sembra sofficissima!!
    Ho visto anche la foto della tua gatta Bianca,anche io ne ho una identica e si chiama Miagolina.
    Anche la tua ha gli occhi di colore diverso?
    Un saluto Carmen

    RispondiElimina
  4. a me sembra tu l'abbia raggiunta...deve essere sofficissima!!
    ciaoo

    RispondiElimina
  5. Uhhh deve essere super morbida e soffice!!! Splendida davvero! Baci

    RispondiElimina
  6. Avevo già ammirato e preso la ricetta delle vecchie brioches, ora mi scrivo anche questa, anche se non ho mai visto la farina che indichi. Buon w.e., Laura

    RispondiElimina
  7. qual'è la farina ciabatta? non l'ho mai sentita!

    RispondiElimina
  8. Ciao Gloria!!!!!!!!
    Tutte e due alle prese con il pan brioche!!!!
    Se ci mettiamo siamo tremende!!!! ^__^
    Un bacione e felice serata!!!!

    RispondiElimina
  9. eccoloooo!!!! Un gigante sofficissimo. Ma tu guarda che risultati quella farina!!!
    Grazie per avermelo segnalato.
    Buon lunedì :)

    RispondiElimina