giovedì 26 aprile 2012

TEOREMA

Ve l'ho detto che ormai ho perso il senno per colpa della frangipane? Ho anche scoperto un teorema matematico-culinario così ho definitivamente legato le mie due passioni. Ecco l'enunciato.
TEOREMA
"Se in ogni torta alla carota che si rispetti ci sono le mandorle allora deve esistere almeno una frangipane in cui ci sono le carote".

Dimostrazione: "Frangipane con carota e riduzione allo Spumante d'Asti dolce"
Intanto per non correre il rischio d'essere messa fuori concorso ribadisco che la quantità di carota era minima, una carota per una frangipane da 100g di mandorle. Lo so che la foto sembra un po' ambigua ma è l'unica che ho fatto:
inoltre dovete considerare che il mio cucciolo più piccolo (solo 3 anni e 1/2) ha voluto per forza aiutarmi e solo per il fatto che ho rischiato l'infarto vedendo come tagliava le carote a pezzettini senza farsi male la torta merita di essere considerata.
 Vedete che nell'impasto c'è poco arancione?
Sempre la frolla di Ambra
200g di farina 00
100g di zucchero
100g di burro
1 uovo
scorza di un limone grattugiata.

Ho impastato tutti gli ingredienti, lasciato l'impasto a riposare in frigo poi ne ho presi i due terzi messo in forno a 180° solo 10 minuti.  

Per la frangipane 
come al solito ho usato la ricetta di Ambra ma inizialmente quando ho frullando le mandorle ho messo anche la carota tagliata a pezzettini dal pargolo.

Poi c'era una bottiglia di spumante Asti dolce in frigo da 2 settimane quindi ho deciso di farne una riduzione, ne ho preso 250ml messo in un pentolino con 100g di zucchero ed ho lasciato sul fuoco lento finché non è diventato uno sciroppo praticamente di un gusto fantastico. 
L'ho messo sulla frolla e lasciato da parte mezzo bicchiere, ho messo la frangipane e messo in forno a 170° per più di 40 minuti.
Una volta fredda ho versato e spalmato lo sciroppo sopra la torta per lucidarla ed ho tagliato a pezzettini le mandorle per decorare ma ciò è avvenuto di sera quando non potevo fare la foto, l'indomani al momento di fare le foto non era più tanto lucida anche se profumava tantissimo.
Molto apprezzata dalla mia collega.

Questa è la quarta! Sempre per l'MT


11 commenti:

  1. mi sono persa le altre 3, vado a cercarle subito che se tanto mi da tanto chissà cosa trovo!!!

    RispondiElimina
  2. Vedi? Con la matematica non si sbaglia mai...io lo sostengo da sempre! La tua frangipane è uno spettacolo!

    RispondiElimina
  3. Il teorema è grandioso e il rischio di infarto supera anche i miei incidenti... ACC, mi ha superata!

    RispondiElimina
  4. sto morendo dal ridere... mi hai riabilitato tre generazioni di professoresse di matematica, col tuo teorema- e con questo post. Meraviglioso il tuo aiutante :-)
    Grazie grazie grazie- e come sono felice che tu sia tornata a giocare con noi (te l'ho già detto, vero? e pazienza!)

    RispondiElimina
  5. Deve essere stata una squisitezza!

    RispondiElimina
  6. ahahaahah che forte che sei!!!bella la foto con il tuo cucciolo al lavoro deliziosa anche la tua frangipane!!bacioni

    RispondiElimina
  7. Ciao GLoria, scusa se ti rispondo solo adesso. Manca un solo mese aò matrimonio e credimi sono incasinatissima!!! Mi dispiace un sacco aver abbandonato ma appena sarò bella e sistemata tornerò!
    Intanto sbavo davanti a tanta goduria!
    Baci

    RispondiElimina
  8. cara mia questo è un capolavoro, e poi il piccolo tenero!!!!! baci.

    RispondiElimina
  9. woooww...es una auténtica delicia una exquisitez,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  10. Fancy a slice of that with my coffee this morning

    RispondiElimina
  11. Sono corsa subito a leggerla! ma che bel teorema: carote e mandorle uno sposalizio perfetto. Complimenti anche con la fantasia con cui assembli queste ricette, queste con la frangipane sono una più golosa dell'altra. Buona domenica, Laura

    RispondiElimina